Caffettiere Francesi Manuali a Pistone “French Press”

Entrate in una qualsiasi caffetteria di vostra scelta, osservate le macchine da caffè esposte e avrete l’impressione che preparare il caffè sia complicato. Ma nella Bibbia del caffè non c’è scritto da nessuna parte che l’infusione non possa essere fatta in modo semplice. E forse la più semplice delle macchine da caffè manuali è la caffettiera a stantuffo, detta anche “French Press”. È molto più facile da usare rispetto alla maggior parte delle macchine da caffè.

In effetti, nessun altro metodo di preparazione del caffè funziona come la French Press, che è la preferita dagli intenditori di caffè, noi compresi. Anche se richiede un po’ più di pazienza rispetto all’uso di una macchina per il caffè con filtro, è possibile padroneggiare il processo in poco tempo.

 

Bodum – 1543-01 – Brasile

La Bodum Brazil è considerata una delle migliori caffettiere a pistone sul mercato, e il prezzo interessante non è l’unico motivo. La caraffa è in vetro borosilicato, ma è contenuta in un manico, una base e un coperchio in plastica priva di BPA (bisfenolo-A), che funge sia da ammortizzatore che da elemento di design. Oltre al nero di base, i componenti in plastica sono disponibili in un brillante verde mela e in un allegro rosso.

Il sistema di filtraggio standard di Bodum è composto da tre parti, con una rete in acciaio inossidabile tenuta in posizione da una piastra a spirale in alto e da una piastra trasversale in basso. Sono facilmente rimovibili per la pulizia e lavabili in lavastoviglie, così come la caraffa in borosilicato.

Il coperchio brasiliano si adatta perfettamente alla parte superiore del becher e può spostarsi se lo si fa oscillare, ma trattiene comunque il calore nella pentola abbastanza a lungo da consentire l’infusione e il versamento. La parte superiore del manico della caffettiera si estende nel becher, quindi è un po’ difficile spingere il filtro verso il basso. Per prima cosa è necessario inclinare lo stantuffo in modo che il filtro si inserisca sotto l’impugnatura. Quindi è possibile raddrizzare l’intero stantuffo e premere verso il basso. Si tratta di una piccola seccatura che non rende più difficile l’utilizzo della macchina da caffè, ma aggiunge qualche secondo in più al processo.

La caffettiera a stantuffo Bodum – 1543-01 – Brazil costa la metà della Bodum Chambord. Anche se il telaio in plastica della Brazil può graffiarsi più facilmente di un telaio in acciaio, è improbabile che questo influisca sul funzionamento della macchina da caffè. Bisogna anche sapere che il Brasile produce 34 once di caffè, sufficienti per un’intera famiglia. Naturalmente, dato che ci vuole così poco tempo, si può anche riempire e fare una seconda infornata se si sta organizzando una festa. Infine, i membri del nostro team che utilizzano la Bodum French Press Brazil affermano che produce un caffè molto più ricco e gustoso rispetto alla maggior parte delle macchine a filtro e a cialde.

 

Design iconico del marchio
Il telaio e il coperchio in plastica proteggono il vetro dagli urti
Vetro borosilicato resistente al calore (fino a 250 gradi) e inodore

Caffettiera Coffee Gator

La caffettiera Coffee Gator è molto popolare, e non per niente. È costituito da due strati di acciaio inossidabile per uso alimentare, ma di qualità superiore. In particolare, questa pressa francese è realizzata in acciaio inox 304, altamente resistente alla corrosione. Questo materiale è comunemente utilizzato nelle apparecchiature per la lavorazione del vino, della birra e dei prodotti lattiero-caseari.

Il Coffee Gator ha una capacità di 34 once ed è dotato di un’ampia impugnatura resistente al calore che ne facilita la presa. Lo stantuffo di questo modello è molto robusto e dispone di due filtri. Durante i nostri test, abbiamo notato che la caffettiera a stantuffo Coffee Gator ha effettivamente filtrato tutti i chicchi di caffè e ci ha fornito tazze di caffè dal gusto ricco, mediamente forte e senza fanghi.

Da notare anche che il French Press Coffee Gator è disponibile in sei colori diversi con finiture opache e una bella scatola ermetica (delle dimensioni di un barattolo per bambini) per conservare i chicchi di caffè.

Tenete presente che questo modello produce ottime tazze di caffè. La consigliamo sicuramente a tutti coloro che desiderano una caffettiera a pistone meno tradizionale con un look chic e moderno.

Caffettiera a pistone/pressurizzata grigia da 1 litro in acciaio inox di alta qualità con pareti isolanti – Il caffè rimane caldo a lungo – Contenitore gratuito per il caffè macinato o in grani

MISCELATORE DI CAFFÈ A PRESSIONE grigio 1 litro in acciaio inox di alta qualità con pareti isolanti – Il caffè rimane caldo a lungo – Contenitore gratuito per il caffè macinato o in grani – …

Il caffè è la vostra vera vocazione? Allora venite a venerare sull’altare della nostra caffettiera francese: questa caffettiera è a strati sottovuoto e a doppio filtro per estrarre un sapore più pieno. Scoprite l’utopia quando versate una tazza calda nella nostra divina caraffa da caffè.
La nostra pressa francese isolata mantiene la roba buona calda per 60 minuti in più rispetto alle alternative in vetro. Fuso in acciaio inox 304, è più spesso del 33% e più pesante del 20% rispetto ad altre marche. Inoltre, l’impugnatura sicura lo manterrà fresco durante la preparazione della birra.
Il vostro rituale del caffè è tutto: se l’idea di ottenere un caffè “istantaneo” vi fa vacillare, questa macchina da caffè di qualità superiore fa al caso vostro. Di qualità professionale, questa caffettiera a stantuffo è robusta, antiruggine e costruita per durare nel tempo: non vi deluderà.

 

Caffettiera a stantuffo VeoHome

La caffettiera a stantuffo VeoHome è un altro nuovo prodotto dal bel design europeo. È una pressa in acciaio inossidabile da 1 litro (33,81 once) che ha la forma sinuosa di un’urna da caffè. Lo stantuffo è leggermente più debole di quello del Coffee Gator e ha un solo filtro, che non ha filtrato completamente i chicchi di caffè dal nostro caffè. Avremmo preferito un filtro a doppio schermo.

L’acciaio inossidabile della caffettiera ha la classica finitura a specchio, ma il caffè prodotto da questa French Press era troppo leggero (anche se abbiamo utilizzato gli stessi chicchi di caffè per tutti i finalisti). Abbiamo anche riscontrato che lo stantuffo non era facile da pulire, in quanto i chicchi rimanevano incastrati tra il filtro e la parte inferiore dello stantuffo. Nel complesso, la caffettiera VeoHome è bella, ma non è funzionale come le altre caffettiere a pistone che abbiamo testato.

MULTIUSO E PRATICO: versare il caffè macinato e l’acqua calda, quindi premere lo stantuffo: il vostro miglior caffè è pronto! Il suo filtro consente di preparare sia tè che caffè. Questa caffettiera può essere lavata in lavatrice o nel lavandino in 1 minuto.
ECO RESPONSABILE: nessun filtro di carta, nessuna capsula, nessuna elettronica e nessuna elettricità. Basta dire addio agli inutili sprechi favoriti dalle grandi marche. Scegliendo una macchina da caffè manuale si protegge il pianeta!
INFRANGIBILE E INOX: grazie alla qualità dei materiali utilizzati, garantiamo che la caffettiera a pistone è infrangibile e inossidabile. Abbandonate le caffettiere in vetro che si rompono in continuazione. Vi restituiremo i soldi se riuscirete a romperlo!

 

Che cos’è una caffettiera a stantuffo?

Se avete sentito parlare di questo metodo di preparazione solo di recente, potreste pensare che la caffettiera a stantuffo (nota anche come French Press) offra un nuovo modo di fare il caffè. Anche se le sue origini sono poco chiare, è bene sapere che esiste da oltre 100 anni.

Il design attuale, tuttavia, è stato brevettato nel 1929 da Attilo Calimani, che, sorprendentemente, era italiano e non francese. Il design moderno è piuttosto semplice e consiste in una caraffa (talvolta chiamata becher) e in uno stantuffo.

 

Il decanter French Press

Solitamente realizzate in uno speciale tipo di vetro, si possono trovare anche caraffe French Press in gres, acciaio inox o plastica.

Vetro borosilicato: questo materiale speciale contiene silice e triossido di boro che lo rendono eccezionalmente resistente agli shock termici. Ciò significa che versando acqua calda in una caraffa di borosilicato il vetro non si frantuma. È lo stesso materiale di cui è fatta la maggior parte delle pentole in vetro. Purtroppo, se si appoggia la caffettiera a stantuffo in vetro sul pavimento in piastrelle, la composizione del vetro probabilmente non aiuta.
Gres o ceramica: questo stile meno comune di caraffa per caffettiera a stantuffo tende a essere un po’ costoso, ma bello. Spesso disponibili in un arcobaleno di colori smaltati, le caraffe in gres e ceramica francese sono anche rivestite all’interno per resistere a macchie e odori. La maggior parte delle brocche in gres è lavabile in lavastoviglie. Sono robusti e resistenti alle temperature estreme, ma anche frangibili.
Acciaio inox: se volete una caffettiera a stantuffo che non si rompa facilmente, sceglietela con una caraffa in acciaio inox. In genere sono a doppia parete e sigillate sottovuoto, come le tazze da viaggio più resistenti, in modo da mantenere il caffè caldo per ore. Le caffettiere a stantuffo in acciaio inox sono disponibili con finiture spazzolate o lucide. Tra i modelli con finitura spazzolata sono disponibili alcune opzioni di colore, mentre quelli lucidi hanno una finitura a specchio, quasi come l’argento fino. La durata varia a seconda del modello, ma si può essere certi che l’acciaio inossidabile non si romperà sul pavimento della cucina.
Plastica: se si acquista una caffettiera a stantuffo originale e affidabile, la sua caraffa di plastica sarà realizzata in stirene-acrilonitrile (SAN) e priva di bisfenolo-A (BPA). Il SAN è un tipo di plastica particolarmente durevole, in grado di resistere alle alte temperature senza deformarsi e senza lisciviare le sostanze chimiche. Il BPA può avere effetti negativi sulla salute e può finire negli alimenti e nelle bevande quando le plastiche che lo contengono sono esposte al calore, come l’acqua bollente. Dal momento che si utilizzerà acqua calda per preparare il caffè francese, è bene cercare una caraffa senza BPA in SAN.

Lo stantuffo della French Press

Il semplice meccanismo all’interno della caffettiera French Press dà vita al vostro caffè.

Sturalavandini: il modo in cui si prepara la tazza di caffè più deliziosa che abbiate mai assaggiato è lo stesso in cui si svuota un lavandino ostinato, con uno sturalavandini. Una maniglia è collegata all’asta dello stantuffo nella parte superiore del coperchio, e l’asta si estende verso il basso attraverso la caffettiera e si collega al disco e al filtro nella parte inferiore. Lo userete per la preparazione e la pulizia della birra.
Filtro: l’estremità inferiore dello stantuffo è costituita da un filtro e da un disco, tenuti saldamente contro il vetro da una molla circostante. Alcuni modelli utilizzano fino a quattro filtri a rete in acciaio inossidabile per garantire che i fondi di caffè rimangano sul fondo della caffettiera quando si immergono. Se la macinatura è troppo fine o i filtri non sono abbastanza fini, si otterrà una birra granulosa. I filtri metallici sono stati anche accusati di permettere agli olii che aumentano il colesterolo di rimanere nel caffè. Se siete preoccupati, potete acquistare filtri o sacchetti di carta per la vostra caffettiera a stantuffo, che intrappolano gli oli che aumentano il colesterolo o le lipoproteine a bassa densità (LDL).

Perché utilizzare una caffettiera a stantuffo?

Innanzitutto, una caffettiera a stantuffo rende il caffè migliore. Le macchine da caffè a goccia si affidano a filtri di carta che assorbono molti degli oli naturali unici e deliziosi del caffè. La caffettiera a stantuffo fa in modo che questi oli arrivino in tazza, ottenendo un sapore più ricco e robusto.

Le caffettiere elettriche soffrono anche dell’impossibilità di essere pulite correttamente e a fondo. Con il tempo, i residui si accumulano inevitabilmente intorno ai meccanismi interni della macchina da caffè. Questo può far sì che il caffè abbia un sapore vecchio o stantio.

A meno che non sia fresco, una macchina da caffè a goccia si trova su una superficie riscaldata, che continua a cuocere lentamente e a bruciare il caffè dopo che è stato fatto, dandogli nuovamente un sapore stantio. Il caffè è più buono quando è fresco e una macchina per il caffè a goccia è un modo semplice per mantenerlo fresco.

La pressa francese offre uno dei metodi più ecologici di preparazione del caffè: non crea praticamente alcuno spreco. Non richiede filtri di carta e, a differenza delle macchine da caffè a capsule, non utilizza cialde di plastica. Una caffettiera a stantuffo, inoltre, non è collegata alla presa di corrente.

 

Come si prepara il caffè con una caffettiera a stantuffo?

Fare il caffè con una caffettiera a stantuffo è relativamente semplice. I passaggi seguenti vi aiuteranno a ottenere un caffè dal sapore più morbido e pieno:

1- Iniziare a far bollire l’acqua.
2- Misurare un cucchiaio di caffè macinato francese in 4 once d’acqua.
3- Aggiungere il caffè sul fondo della caraffa.
4- Una volta che l’acqua bolle, lasciarla raffreddare per circa 30 secondi finché non scende a 200°F.
5- Mescolare delicatamente i fondi di caffè e l’acqua.
6- Inserire con cautela lo stantuffo nella caraffa, appena sopra il livello dell’acqua.
7- Se la vostra French Press ha un coperchio che si gira per chiuderlo, chiudetelo per mantenere il calore all’interno.
8- Lasciare in infusione per quattro minuti e mescolare con cura.
9- Spingere lo stantuffo quasi fino al fondo della caraffa.
10- Servire immediatamente o versare in un thermos. Il caffè rimasto nella caffettiera continuerà a fermentare e diventerà amaro.

 

Come si prepara il tè con una caffettiera a stantuffo?

È importante sapere che una caffettiera a stantuffo può essere utilizzata anche per preparare il tè. Anche se è possibile aggiungere bustine di tè, è meglio utilizzare tè in foglie sfuso. Seguite questi passaggi per preparare il tè con una pressa francese:

1- Iniziare a far bollire l’acqua.
2- Misurare 1½ cucchiaino di tè in foglie sfuso per ogni 8 once di acqua che si intende utilizzare.
3- Aggiungere il tè sul fondo della caraffa.
4- Versare acqua calda sulle foglie. Usare acqua a più di 200° per il tè nero e a 160-180° per il tè verde.
5- Inserire con cautela lo stantuffo nella caraffa, appena sopra il livello dell’acqua, e girare il coperchio per mantenere il calore.
6. Lasciare in infusione il tè nero per tre o cinque minuti e il tè verde per uno o tre minuti.
7- Una volta completata l’infusione, spingere lo stantuffo verso il basso, facendo attenzione a non schiacciare le foglie.
8- Versare il tè appena preparato in una teiera o in tazze. Come per il caffè, se il tè rimane nella pentola continuerà a filtrare e a diventare amaro, quindi tiratelo fuori appena possibile.

 

Come si pulisce la caffettiera a stantuffo?

Siamo sinceri: le caffettiere sporche fanno un caffè disgustoso. Qualunque sia il tipo di macchina, assicuratevi di sapere come pulirla.

Il caffè preparato con una caffettiera a stantuffo non sarà contaminato da muffe o incrostazioni, come invece può accadere con una macchina a goccia che non viene pulita abbastanza spesso. Ma il sapore sarà comunque migliore da una caraffa pulita e scricchiolante.

La maggior parte delle caffettiere a stantuffo sono facili da smontare per la pulizia. Il segreto per pulire la caffettiera a stantuffo in modo semplice e veloce è avere a portata di mano un colino a rete.

1- Rimuovere lo stantuffo dalla caffettiera.
2- Riempirlo per metà con acqua calda. Far girare l’acqua per staccare i fondi di caffè rimasti sul fondo.
3- Tenere il colino in una rete sopra il lavello della cucina e versarvi il contenuto della caffettiera. Ora potete gettare il vostro colino pieno di fondi di caffè nella spazzatura. Meglio ancora, mettere i fondi di caffè usati nel compost.
4- Aggiungere un po’ di acqua calda e un po’ di sapone per piatti, quindi reinserire lo stantuffo.
5- Pompare più volte per rimuovere le macchie di olio o di caffè.
6- Utilizzare una spazzola per bottiglie con bicarbonato di sodio per rimuovere i residui più ostinati.
7- Risciacquare bene, quindi pulire con un panno morbido.

Se avete poco tempo, sappiate che la maggior parte delle caffettiere a stantuffo sono lavabili in lavastoviglie. Se ci si affida alla lavastoviglie per pulire la French Press, si rischia di rompere o incidere il vetro, ma può essere utile per una pulizia profonda occasionale.

 

Consigli per ottenere il massimo dalla vostra caffettiera French Press

Oltre a dedicare il tempo necessario a far crescere e percolare correttamente il caffè, ci sono altre cose che si possono fare per garantire un caffè sempre delizioso.

Sciacquare la caraffa della caffettiera a stantuffo con acqua calda per riscaldarla prima di preparare il caffè.
Non lasciare il caffè nell’erogatore dopo l’erogazione. Versare in una caraffa per evitare che l’infusione continui e diventi amara.
Per il caffè utilizzare sempre chicchi macinati grossolanamente. Permettono di ottenere il massimo del sapore senza che i chicchi finiscano nella tazza.
Utilizzare una tazza d’acqua e un cucchiaio di fondi di caffè per ogni porzione. L’equilibrio è la chiave per un ottimo caffè. Se si usa troppa o troppo poca acqua, il caffè non avrà un buon sapore.
Mantenete pulita la vostra caffettiera a stantuffo, per evitare che i chicchi vecchi rimangano bloccati sul fondo la volta successiva.

Per aiutarvi a scegliere la macchina da caffè giusta, ecco un elenco di cose da cercare:

Il materiale
Il materiale è la cosa più importante da cercare quando si considera una caffettiera a stantuffo. È anche una delle cose più facili da determinare.

Il materiale utilizzato per la caraffa, lo stantuffo e il telaio influisce sulla funzionalità e sull’esperienza d’uso della caffettiera a stantuffo e può influire anche sul gusto.

Abbiamo testato caffettiere a stantuffo sia in vetro che in acciaio inox. Tutte le caraffe di vetro sono costruite in borosilicato. L’aggiunta di acido borico alla miscela di vetro ne aumenta la resistenza al calore e agli sbalzi di temperatura. Questo è lo standard non solo per le caffettiere, ma anche per tutti gli utensili da cucina in vetro e per le attrezzature scientifiche di laboratorio.

Il vantaggio del vetro è che si può vedere l’interno della caffettiera, il che permette di vederla in azione e rende più facile versare la giusta quantità d’acqua. Tuttavia, perde calore più rapidamente dell’acciaio ed è più vulnerabile alla rottura.

Alcune caffettiere a stantuffo sono progettate con pareti in acciaio inox 18/10 per l’isolamento. L’acciaio inossidabile presenta due vantaggi distinti rispetto al vetro: mantiene i liquidi caldi più a lungo ed è quasi impossibile da rompere. Inoltre, non è necessario un telaio di protezione. Questo è uno dei motivi principali per cui le caffettiere a stantuffo isolate in acciaio inox sono così popolari tra i professionisti.

La struttura e il materiale del telaio devono proteggere la caraffa di vetro, che può rompersi. Una cornice in plastica, sebbene meno attraente dal punto di vista estetico, offre un po’ più di protezione rispetto a una cornice in metallo, in quanto ha meno probabilità di rompere il vetro.

I consumatori dovrebbero evitare la plastica BPA in tutte le parti della macchina da caffè che entrano in contatto con il caffè. Il BPA, una sostanza chimica ampiamente utilizzata, è cancerogeno ed è stato dimostrato che aumenta il rischio di cancro.

Alcuni bevitori di caffè ritengono che anche la plastica priva di BPA possa avere una sottile influenza sul profilo del sapore della bevanda. Cercate un beccuccio in acciaio o in vetro.

Capacità
Le caffettiere a pistone sono disponibili in una varietà di dimensioni, da porzioni singole a 12 tazze.

Pensate alla conservazione e all’usabilità. Avete spazio per una macchina da caffè a stantuffo di grandi dimensioni? O di solito preparate una tazza alla volta? In ogni caso, la maggior parte dei marchi è disponibile in diverse misure.

Quando si guarda al numero di tazze pubblicizzate, si tenga presente che 4 once è la misura standard per una tazza di caffè francese.

Costo
I prodotti testati differiscono per prezzo. Alcune delle presse francesi più costose sono realizzate con gli stessi materiali di quelle di base. I motivi principali del costo più elevato sono l’estetica e spesso la lavorazione artigianale.

Design e comfort
Il design può sembrare superficiale – e spesso lo è – ma può anche essere pratico. Il comfort, ad esempio, è uno di quei vantaggi che non si apprezzano finché non lo si prova.

Dato che i momenti in cui desideriamo di più il caffè sono anche quelli in cui le nostre capacità motorie sono al minimo (la mattina), una comoda impugnatura può ridurre il tasso di attacchi di rabbia mattutini.

Quando si parla di design, sarebbe evasivo non menzionare almeno l’estetica, quindi dirò questo: una bella caffettiera non è sempre ben funzionante. Mostrare la vostra nuova macchina da caffè è divertente e tutto, ma non sempre un caffè delizioso viene dagli strumenti più belli (ad esempio, l’AeroPress).

Portabilità
Pensate a dove pensate di utilizzare la macchina da caffè. Rimarrà in cucina o vi accompagnerà in campeggio e nei picnic?

AeroPress è stato progettato per essere leggero e portatile, in modo da essere un facile compagno di viaggio. I prodotti in acciaio sono facili da trasportare senza rompersi, ma sono più pesanti e più difficili da imballare. Le caffettiere a stantuffo in vetro richiedono una maggiore attenzione durante il trasporto.

Facilità di pulizia
La preparazione del caffè è solo metà del processo. Al termine, si rimuove lo stantuffo, si gettano i fondi di caffè usati e si pulisce la caraffa per l’uso successivo. I componenti lavabili in lavastoviglie saranno più facili da pulire, anche se alcune persone preferiscono lavare a mano la loro French Press subito dopo l’uso, in modo da essere pronti a fare altro caffè ogni volta che è necessario.

Le migliori marche di caffettiere French Press

Bodum è un nome iconico nel mercato delle caffettiere a stantuffo.

Fondata nel 1944 in Danimarca, Bodum ha introdotto la sua prima caffettiera a stantuffo nel 1974, chiamandola “Bistro”.

I prodotti Bodum sono famosi per il loro design scandinavo, ma anche sorprendentemente convenienti.

Bodum è ancora un’azienda a conduzione familiare e il suo fondatore, Peter Bodum, diceva: “Il buon design non deve essere costoso” e le sue caffettiere a stantuffo ne sono la prova.

Caffè Gator
Coffee Gator non è un’azienda multigenerazionale. In effetti, sono in circolazione solo da pochi anni. Tutto è iniziato quando il fondatore Phil Williams ha scoperto l’aspetto di un buon caffè durante un’escursione in Colombia.

Oggi Coffee Gator produce una serie di attrezzature per il caffè che hanno un fedele seguito di Yeti, e per una buona ragione.

Riteniamo che Coffee Gator sia destinato a rimanere, grazie alla sua convenienza, alla qualità impeccabile e al design che si adatta a qualsiasi cucina.

Bialetti
C’è un motivo per cui Bialetti è diventato un marchio leader non solo in Italia, ma in tutto il mondo, ed è perché crea prodotti di alta qualità che portano semplicità, funzionalità e bellezza in casa. Tutto questo viene fatto tenendo conto del patrimonio italiano e della passione per il caffè.

Il gruppo si pone tre obiettivi: essere innovativi, creare valore e soddisfare i desideri dei clienti più esigenti. Per raggiungere questo obiettivo, il marchio Bialetti mantiene il rispetto per la tradizione che gli ha permesso di crescere dal 1919. Questa espansione ha portato a un’ampia gamma di macchine da caffè adatte a tutti gli stili di vita.

 

Quando si tratta di preparare una tazza di caffè veloce, non c’è niente di meglio di una pressa francese. L’intero processo richiede poco più di quattro minuti, quindi è un’ottima scelta per chi vuole risparmiare tempo nella routine mattutina. Una caffettiera a stantuffo è anche compatta, il che la rende una buona opzione per chi non ha molto spazio sul bancone.

Il caffè pressato è più corposo e strutturato di altri, ma anche più fangoso, poiché il setaccio della caffettiera a stantuffo è più poroso di un filtro di carta. Ad alcuni piace il sapore robusto e oleoso del caffè che questa macchina produce, mentre ad altri non piace il modo in cui l’infuso perde i punti salienti e le delizie dei chicchi di caffè di fantasia. È davvero una questione di gusti.

La maggior parte degli intenditori consiglia la caffettiera a stantuffo a tutti coloro che amano il caffè a tostatura scura. Ma anche se vi piace il caffè a tostatura chiara, sappiate che questa macchina da caffè offre un metodo di erogazione facile da imparare e da padroneggiare. A volte la migliore tazza di caffè è quella che si riesce a preparare bene.

Il caffè con lo stantuffo fa male?
Se avete fatto qualche ricerca sul caffè con lo stantuffo, potreste aver visto alcuni titoli inquietanti che fanno riferimento al “colesterolo LDL” o “colesterolo cattivo”, mentre altri elencano i benefici per la salute di questo metodo di preparazione. Cosa sta succedendo davvero?

 

E la caffeina?
Come molti di voi probabilmente già sanno, la caffeina è uno stimolante. La quantità di caffeina contenuta nella tazza di caffè varia a seconda del metodo di preparazione. Con una caffettiera a stantuffo, il contenuto di caffeina tende a ridursi intorno ai 100 mg per tazza (anche se questo dato varia notevolmente a seconda della quantità di caffè utilizzato e del suo tipo).

Quindi, se si bevono più di 5 tazze di un infuso particolarmente forte, non solo si rischia un aumento dei livelli di LDL, ma probabilmente si sta anche esagerando con la caffeina. Ciò significa insonnia, diarrea, mal di testa e irritabilità o, nei casi più gravi, battito cardiaco irregolare, vomito, difficoltà respiratorie, ecc.

Quindi, vi invitiamo a essere consapevoli e a bere in modo responsabile.

 

Ci sono benefici per la salute del caffè ottenuto con la caffettiera a stantuffo?

Non lasciatevi spaventare da tutto questo. Il consumo di una quantità ragionevole di caffè può avere effetti benefici sulla salute. Ecco alcuni esempi:

Il caffè aiuta ad aumentare il metabolismo e favorisce la perdita di peso.
È stato dimostrato che bere una tazza di caffè al giorno riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 del 7%.
È stato dimostrato che bere diverse tazze al giorno riduce il rischio di soffrire di depressione.
Può migliorare la vigilanza e le funzioni cerebrali.

Per ottenere un caffè robusto e gustoso, la caffettiera a stantuffo è il modo più semplice e facile per prepararlo a casa.

Ci piace particolarmente il Bodum Chambord. Bodum è un marchio leader nel mondo delle caffettiere a stantuffo e per una buona ragione. La Chambord è la migliore rappresentazione della tradizionale caffettiera a stantuffo in vetro. Questo modello è stato una piacevolissima sorpresa per i nostri tester, sotto più di un aspetto. Un recensore, che non aveva mai provato una caffettiera a stantuffo, non si aspettava che fosse così facile da usare e che producesse una tazza di caffè così “solida” e costante. Per quanto riguarda i punti negativi, i nostri tester avrebbero voluto che lo stantuffo e il filtro fossero un po’ più robusti per garantire che l’erogazione avvenga sempre in modo diretto, in modo da evitare che particelle di fondi finiscano nel caffè.

Caffettiera a pistone FAQ

Come scegliere la macchina da caffè a pistone?
La scelta di una caffettiera a stantuffo va fatta considerando alcuni semplici scenari. Per prima cosa, considerate la capacità: dovete preparare 1-2 tazze o più? Scegliete una caffettiera a stantuffo grande se preparate più di 2 caffè alla volta. Poi, considerate il materiale. Vetro e acciaio inossidabile per la casa, plastica per i viaggi.

Qual è la migliore macchina da caffè?
La risposta dipende da ciò che è più importante per voi. Siamo fan dell’aspetto iconico del vetro, quindi abbiamo il Bodum Chambord in cima alla nostra lista. Tuttavia, l’acciaio inossidabile mantiene il caffè caldo più a lungo. Se questo aspetto è più importante per voi, date un’occhiata al Coffee Gator o al VeoHome di cui abbiamo parlato prima.

Cosa è meglio: una caffettiera a stantuffo in vetro o in acciaio inox?
Le caffettiere a stantuffo in acciaio inox sono migliori dei modelli in vetro per diversi motivi. Sono infrangibili e trattengono il calore più a lungo. I modelli in vetro hanno un aspetto più “autentico” e sono più adatti all’uso domestico.

C’è una differenza tra le caffettiere a stantuffo?
Sì, decisamente. Le basi delle caffettiere a stantuffo non cambiano, ma il filtro e i materiali come il vetro e l’acciaio inossidabile hanno ciascuno le proprie qualità e i propri vantaggi.

Perché alcuni pensano che il caffè prodotto da una caffettiera a stantuffo sia cattivo?
Il caffè prodotto con una caffettiera a stantuffo può essere considerato dannoso perché non filtra l’LDL, un sedimento che può portare a un aumento del colesterolo cattivo. Tuttavia, con un consumo moderato di caffè, il rischio di complicazioni per la salute è minimo.

Che dimensioni deve avere la caffettiera?
Si dovrebbe scegliere una caffettiera a stantuffo di dimensioni un po’ più grandi di quelle previste. È consuetudine lasciare un po’ di caffè nella caffettiera per evitare che le particelle dei fondi di caffè entrino nella tazza. I formati più comuni sono 3, 6, 8 e 12 tazze.

Quanto caffè devo usare con una caffettiera a pistone?
Le raccomandazioni che riceverete su questo argomento sono estremamente varie. Onestamente, si tratta di preferenze personali.

Tuttavia, esistono delle linee guida generali su come bilanciare il rapporto con la macinatura e il tempo di infusione. Se si utilizza una macinatura più piccola, il caffè sarà più forte. Quindi non è necessario un rapporto caffè/acqua così elevato per ottenere una buona forza.

D’altra parte, se si sceglie una macinatura più grossa, i sapori saranno estratti più velocemente, ma di solito non diventeranno così forti. In questo caso, si possono usare più fondi di caffè e meno acqua per ottenere un infuso più forte.

Noi diciamo di scegliere quello che più vi piace.

Per quanto tempo deve essere erogato il caffè con una caffettiera a stantuffo?
La durata del tempo di infusione è un altro fattore legato alle preferenze personali. Non suggeriamo di utilizzare meno di 3 minuti, ma per il caffè macinato grossolanamente, da 6 a 8 minuti è un tempo molto migliore. Se l’infusione dura troppo poco, il caffè avrà un sapore debole e piatto, indipendentemente dal rapporto tra fondi di caffè e acqua.

D’altra parte, se il caffè viene immerso troppo a lungo, si rischia di renderlo eccessivo e amaro. Quest’ultimo problema può verificarsi se si prepara troppo caffè e si lascia la bevanda nella caffettiera a stantuffo con i fondi sul fondo. Lo stantuffo impedisce alla polvere di caffè di entrare nella tazza, ma non interrompe l’estrazione. La cosa migliore è quindi utilizzare la giusta quantità d’acqua per il numero di tazze che si preparano alla volta.

Perché il caffè della mia caffettiera a stantuffo è granuloso?
Ci sono diversi fattori che possono causare questo problema. Il più comune è che la macinatura è troppo fine. Come già detto, l’utilizzo di una macinatura troppo fine in una caffettiera a stantuffo consente ai grani di passare attraverso il filtro e di finire nella tazza.

Un altro fattore che può causare questo problema è la qualità del kit. Ovviamente, la caffettiera a stantuffo che si utilizza è importante, in quanto è l’elemento che effettua il filtraggio.

Tuttavia, il macinino è altrettanto importante. L’uso di un macinino di scarsa qualità può causare una macinatura irregolare e anche con un’impostazione di macinatura grossolana si possono ottenere fini o polvere di caffè. I macinini di qualità superiore di solito non presentano questo problema, poiché la macinatura è più precisa. Tuttavia, anche in questo caso, è necessario assicurarsi di pulire periodicamente le frese per mantenere la pulizia. Inoltre, investire in un macinino di qualità vi darà un maggiore margine di manovra sulla dimensione della macinatura per la sperimentazione: potrete passare a una macinatura mediamente grossa o semplicemente media senza ottenere chicchi che rovineranno il vostro caffè.

Ultimo aggiornamento 2022-09-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API